FAMILY 2012: CARD. ANTONELLI, "PROMUOVERE UNA FAMIGLIA SOLIDA E NON IBRIDA"” “” “

"Siamo vicini con la preghiera e con il cuore" alle popolazioni e alle famiglie colpite dalla "nuova scossa di terremoto". Il card. Ennio Antonelli, presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia, ha aperto così l’intervento alla conferenza stampa di questa mattina a Milano per la presentazione del VII Incontro mondiale delle famiglie che si terrà dal 30 maggio al 3 giugno (www.family2012.com). Il cardinale ha ricordato come "l’obiettivo generale del congresso teologico pastorale" è la trattazione nella "prospettiva antropologica e teologica" del tema dell’evento "La famiglia: Il lavoro e la festa". "Si metterà in evidenza – ha proseguito – che la cosiddetta famiglia normo-costituita, ovvero la coppia stabile con due o più figli, è più felice e più vantaggiosa per la società, lo dimostrano le inchiesta sociologiche fatte sul tema". Il cardinale ha spiegato che "anche se questo tipo di famiglia è più povera è più ricca di relazioni umane, produce capitale umano per il lavoro, il mercato e le imprese e crea la festa in casa, nella comunità religiosa e nell’ambiente sociale". Il card. Antonelli ha evidenziato infine che "in tempo di crisi occorre comprendere la situazione di sofferenza delle persone e promuovere una famiglia solida e non ibrida, necessaria per la felicità delle persone e per il vantaggio della società".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy