MONS. CROCIATA: RESTAURO CHIESE "PROVVIDENZIALE OCCASIONE DI CRESCITA PASTORALE" (2)

Sono 212 su 226 le diocesi che ad oggi hanno aderito al progetto; 3.365.000 le schede, relative ad altrettanti beni, conservate nella banca dati nazionale. Da mons. Crociata l’incoraggiamento a completare e aggiornare costantemente tale inventario perché "la Chiesa, che nel suo cammino secolare ha generato questo patrimonio, è chiamata a custodirlo e valorizzarlo nel modo migliore, non venendo meno alla responsabilità che ciò comporta". Il segretario generale Cei, inoltre, sollecita le diocesi a realizzare "in tempi brevi" anche il Censimento informatizzato degli edifici di culto "usufruendo delle possibilità offerte anche dall’8×1000", sia per "fare chiarezza sulla proprietà di molti edifici di culto", sia per "avere un quadro aggiornato delle condizioni in cui versano le nostre chiese" e "approntare una programmazione consapevole degli interventi di restauro necessari". Secondo mons. Crociata l’adesione a tale progetto è invece "ad oggi solo parziale. Sono infatti appena 39 le diocesi che allo stato attuale hanno avviato tale lavoro" e "6 quelle che lo hanno concluso", mentre è presumibile che in Italia vi siano "oltre 70mila" edifici di culto "di proprietà ecclesiastica".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy