"KATHOLIKENTAG": BENEDETTO XVI, "UNA FESTA DELLA FEDE" PER LA GERMANIA

"Ricominciare significa mettersi in movimento, in cammino e presuppone la volontà di cambiamento e di rinnovamento". Questo il messaggio di Benedetto XVI al presidente della Conferenza episcopale tedesca, mons. Robert Zollitsch, in occasione dell’apertura a Magonza del 98° "Katholikentag" (16-20 maggio), manifestazione che i cattolici tedeschi portano avanti dal 1848 per riflettere sulla realtà della Chiesa e la situazione socio-politica del Paese. La riflessione del Papa prende spunto dal tema scelto quest’anno, "Osare un nuovo inizio". "Si può ricominciare – scrive Benedetto XVI – solo se si è pronti a lasciare le cose vecchie e aprirsi al nuovo. Che significato ha tutto questo per la comunità cristiana, che secondo l’immagine di san Paolo è il corpo mistico di Cristo? Cristo è il capo e noi siamo le membra. Non possiamo manipolare la Chiesa nella sua testa, ma tutti quanti siamo chiamati a riorientare la nostra fede come membri al capo. Il rinnovamento trae frutto se ha come origine la novità di Cristo". Il Papa ricorda che "ciascuno è chiamato a prendersi cura della propria vita di fede, a viverla e a farla crescere ma senza dimenticare che nella nostra fede non siamo soli, isolati dagli altri: noi crediamo nella comunità della Chiesa. Ricominciare, per ciascun battezzato, corrisponde a ricominciare nella e con la Chiesa". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy