EGITTO: PRESIDENZIALI, REDAELLI (UNIV. CATTOLICA) "VOTO IMPORTANTE" MA RISCHIO ISLAMISTA

"Un voto importante" ma che, per il carattere di Repubblica presidenziale dell’Egitto, potrebbe determinare un’ulteriore svolta islamista nel Paese anche alla luce della Costituzione ancora da scrivere. E’ in sintesi quanto affermato, in un’intervista al SIR (clicca qui), Riccardo Redaelli, docente di Geopolitica presso l’Università Cattolica di Milano, commentando le prossime elezioni presidenziali (23 e 24 maggio) in Egitto. "Il voto – spiega – riveste una grande importanza soprattutto perché l’Egitto è, se non ci saranno cambi costituzionali come ipotizzati da qualcuno, una repubblica presidenziale in cui il presidente conta molto di più rispetto al Parlamento. Considerando, poi, che il Paese arriva a queste elezioni con una maggioranza parlamentare islamica, l’importanza di questo voto risiede anche sull’impatto che avrà sulla nuova Costituzione da scrivere". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy