CARITAS DEL MEDITERRANEO: CRISI IN EUROPA CAUSA AUMENTO SENTIMENTI XENOFOBI (2)

In Spagna, nonostante molti accordi bilaterali con i Paesi dell’Africa settentrionale e centrale che hanno portato ad una diminuzione degli sbarchi, "le persone continuano ad arrivare – ha detto Maria Segurado, di Caritas Spagna – soprattutto dall’America Latina e dall’Europa dell’est. Ma la questione da affrontare non è se tollerare gli immigrati o meno o se c’è bisogno di questa forza lavoro: per una istituzione sociale come la Chiesa dire ad una persona che non ha più diritti è terribile". La Francia, nonostante abbia firmato molti accordi con i Paesi del Nord Africa, "ha molte difficoltà nella gestione dei flussi", ha affermato Tatiana Denissenko, di Secours catholique (la Caritas francese), ricordando la vicenda dei tunisini arrivati in Italia nel 2011 durante la "primavera araba" e poi respinti alle frontiere francesi. Il cambiamento politico emerso dalle ultime elezioni potrebbe portare delle novità in quest’ambito, stando alle promesse elettorali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy