CRISI GRECIA: SIR EUROPA, "SCORGERE UNA VIA D’USCITA"

"Gli sguardi preoccupati dell’Europa a 27 e della comunità internazionale passano da Atene a Bruxelles, da Bruxelles ad Atene, nella speranza di scorgere una via d’uscita, per quanto dolorosa, dal rischio-default per la Grecia e un approdo meno incerto per la moneta unica e per l’integrazione europea nel suo insieme". È un passaggio della nota di Gianni Borsa per SIR Europa (clicca qui), che ricorda come "l’attenzione si porta non sulla Grecia assunta nel suo complesso, ma sul popolo greco, anzi sui singoli cittadini e sulle famiglie e sulle imprese greche: ciascuno col proprio nome e cognome, con la propria storia, con la propria quota parte di nuovi pesanti sacrifici da assumere per evitare il tracollo della nazione". Per Borsa, "dai partiti e dalla classe dirigente può giungere uno scatto di orgoglio e di responsabilità che, pur chiedendo ai concittadini nuove fatiche, faccia intravvedere una via d’uscita e un futuro meno incerto. L’Europa, dal canto suo, non potrà che tendere la mano. La resa dei conti, sia politici che finanziari, andrà rimandata a un altro momento".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy