UOMINI E DONNE: SETTIMANA SOCIALE DI FRANCIA, IN EUROPA LA POVERTÀ È DONNA ” “

(Parigi, dalla nostra inviata) – "La povertà oggi in Europa è femminile e rischia di esserlo sempre più, soprattutto tra le donne al di sopra dei 65 anni". È la denuncia della commissaria Viviane Reding, vice-presidente della Commissione europea, intervenuta oggi alla terza tavola rotonda della Settimana sociale in corso a Parigi sul tema "Uguaglianza uomini-donne nel mondo: un panorama contrastato". La seconda denuncia della vicepresidente riguarda "la disuguaglianza di trattamento salariale tra uomini e donne a parità di responsabilità lavorativa, per cui le donne percepiscono in media il 20% in meno". Concretamente la Reding ha indicato come pista di impegno l’avere "più donne in politica e in economia", sia perché "è attraverso la condivisione delle responsabilità tra uomini e donne che possono nascere i cambiamenti", sia perché "c’è bisogno di donne che si pongano come modelli per altre donne". Del resto il 60% dei laureati, a livello europeo, sono donne, "ma questi talenti vengono poi dispersi e sprecati, non appena le donne arrivano alla fase della maternità". Parole di condanna anche contro il fenomeno dilagante della violenza contro le donne "che è dappertutto". Da qui l’impegno della Commissaria per una legislazione per la protezione della donna, ma in generale per una politica che "in tutti settori, prenda trasversalmente in conto il tema dell’uguaglianza uomo-donna".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy