UE: PLENARIA EUROPARLAMENTO E SUMMIT DEI 27 SUL BILANCIO PLURIENNALE” “” “

(Sir Europa – Bruxelles) – La situazione in Medio oriente e il conflitto riapertosi tra Israele e Palestina sono all’attenzione dell’Ue ed entrano d’urgenza nell’agenda del Consiglio affari esteri che si svolge oggi e di quello degli affari generali di domani a Bruxelles e nel dibattito fra gli eurodeputati che invece si trovano a Strasburgo per la plenaria (19-22 novembre). Il Consiglio dei ministri Ue deve inoltre preparare il summit dei 27 capi di Stato e di governo del 22-23 novembre che ufficialmente ha un solo punto all’ordine del giorno: l’accordo politico per il Quadro finanziario pluriennale, ovvero il bilancio comunitario per gli anni 2014-2020 (circa mille miliardi di euro). In questo caso è in atto un braccio di ferro tra Europarlamento e Consiglio: il tema verrà affrontato in emiciclo il 21 novembre, alla vigilia della riunione dei governi che prenderà invece avvio il giorno successivo e per la quale non si hanno elementi certi: la riuscita o il fallimento del vertice dipende dalla disponibilità degli Stati di finanziare adeguatamente il bilancio dell’Unione europea, nonostante la crisi economica e finanziaria in atto, per dar corso ai progetti di investimento a favore della crescita e dell’occupazione promessi dagli stessi leader dei 27 al summit di giugno. Le discussioni sul Qfp continuano peraltro a sovrapporsi a quelle per la chiusura del budget 2012 e a quelle per la definizione di quello del 2013.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy