DROGHE: MALMSTRÖM E GÖTZ (UE), "CONOSCERE IL FENOMENO PER CONTRASTARLO"

(Sir Europa – Bruxelles) – Stimolanti e droghe sintetiche si diffondono in maniera esponenziale in Europa, "creando un mercato in rapida evoluzione, volatile e difficile da controllare. Oggi più che mai, i giovani sono esposti a una sovrabbondanza di offerta di polveri e pillole. I dati dei pronto soccorso, i referti tossicologici e i centri terapeutici indicano che i rischi correlati all’uso di droghe non sono noti ai consumatori". Cecilia Malmström, commissario Ue per gli affari interni, che si occupa anche di contrasto alle droghe, commenta i dati esposti oggi dall’Osservatorio sulle tossicodipendenze (Oedt). Cifre e fatti documentati che indicano come la società europea non possa distrarsi nella lotta alla diffusione capillare delle sostanze stupefacenti, che alimenta la criminalità organizzata, i mercati illeciti e i movimenti di capitali, che minaccia i ragazzi nelle scuole e nelle discoteche, che porta alla rovina adulti e famiglie. Senza contare i "costi sociali" sul versante sanitario e lavorativo. "Per affrontare queste nuove sfide", interviene il direttore dell’Oedt Wolfgang Götz, "è fondamentale migliorare la nostra comprensione degli effetti delle tendenze emergenti sulla salute e sulla società e sviluppare misure per ridurre la domanda". "A tal fine, è essenziale una migliore analisi forense e tossicologica così come la necessità di impegnarsi attivamente con i soggetti più a rischio", a partire dai giovani.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy