NUOVI MEDIA: UCSI LOMBARDIA, ESSERE GIORNALISTI AI TEMPI DI TWITTER

Ha ancora senso essere giornalisti ai tempi dei social media? La risposta che emerge dalla mattinata di convegno organizzata dall’Ucsi Lombardia a Milano dal titolo "Tweettate, tweettate, qualcosa resterà" è affermativa. Perché è vero che Twitter è un mezzo di comunicazione veloce e immediato, più dell’agenzia, ma il ruolo del giornalista è fondamentale, come ha ricordato Andrea Sagramoso di Tm News, agenzia stampa che produce contenuti per il web: "Twitter è una miniera d’oro di notizie e richiede al giornalista di essere sempre di più certificatore della notizia e sempre meno protagonista del fatto". Così l’impegno del giornalista diventa quello di essere dentro il grande flusso di informazioni dei social media: esserci con il proprio ruolo, non facendo chiacchiere da bar "e non pensando che Twitter possa fungere da agenzia – come ha spiegato Paolo Madron, direttore della testata di informazione on line ‘Lettera 43’ – perché i principali canali di accesso alle fonti sono ancora gli stessi di prima". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy