INTERNET E MINORI: AIART, NEL VIDEOGIOCO "ITAZURA GOKUAKU" SESSO E VIOLENZA” “

"E’ l’ennesimo pericolo a base di sesso e violenza cruda ed esplicita". Lo afferma Luca Borgomeo, presidente dell’associazione di telespettatori cattolici Aiart, in merito al videogioco "Itazura Gokuaku", una versione evoluta di "Rapelay", il game che simula gli stupri. "Si tratta di un videogioco già facilmente scaricabile da Internet – continua Borgomeo –. I genitori devono quindi vigilare, vigilare, vigilare, evitando di ‘giocarsi i figli con i videogiochi’", come recita "lo slogan che da un anno caratterizza la campagna dell’Aiart contro i videogiochi violenti". Oggi, intanto, è stato celebrato in tutti i Paesi dell’Unione europea il "Safer Internet Day", giornata istituita dalla Commissione europea e da Insafe, network europeo volto a promuovere la sicurezza e l’utilizzo responsabile della rete tra i giovani.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy