FAMIGLIA: FORUM FAMIGLIE UMBRIA SU LEGGE REGIONALE, "È SOLO UN PRIMO PASSO" (2)

In secondo luogo, per il Forum, "gli aspetti legati alla responsabilità educativa dei genitori sono stati trattati in modo assai soddisfacente nel testo legislativo, istituendo concreti strumenti – quali ad esempio il buono scuola – idonei a favorire la libertà di scelta educativa delle famiglie e ponendo nel contempo in legittima concorrenza le scuole statali e quelle paritarie". "Assai lacunosa e ancora limitata da visioni ideologiche" è, invece, lamenta il Forum, "la parte relativa alla difesa della vita umana". Su questo aspetto il Forum solleciterà "una sorta di testo unico regionale per la difesa della vita, reso ormai necessari dal preoccupante calo demografico e dall’alto tasso di abortività riscontrato in regione". Sul piano sociale, prevale "l’impostazione assistenzialista" ed è scomparsa la "Family card", sostituita da generici "contributi" alle famiglie in situazioni di disagio". Soppressi, inoltre, "i più innovativi progetti di mutuo sostegno anche se è stato valorizzato – almeno sulla carta – il ruolo dell’associazionismo familiare", ammette il Forum. Sono state trascurate, infine, anche le famiglie in crisi, mentre preoccupa il Forum anche "la norma finanziaria che, uscendo dal criterio automatico previsto in origine, costringerà ogni anno le famiglie umbre ad un braccio di ferro con la politica per ottenere le risorse necessarie al finanziamento della legge".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy