CARD. BAGNASCO: ROSARNO, "COSI’ NON SI PUO’, COSI’ NON E’ UMANO"

” ” ” “"Così non si può, così non è umano". Con queste parole il card. Angelo Bagnasco, presidente della Cei, ha descritto "la condizione del tutto critica in cui abitualmente vivono una parte degli immigrati presenti nel nostro Paese: quelle capanne di cartone o plastica senz’acqua e senza elettricità, dunque senza il minimo requisito igienico-sanitario, incapsulate all’interno di manufatti abbandonati e diroccati, esposte alle intemperie e invase dal fango, indicano uno standard non accettabile". Il riferimento, nella prolusione al Consiglio permanente, è agli "episodi di contestazione sociale" avvenuti a Rosarno e alle "giornate di violenza che si sono vissute, in un’allerta generale". Per il presidente della Cei, "è realistico pensare che in contesti come questi non possano attecchire seri tentativi di integrazione, mentre prendono vita pezzi di società parallela e auto-referenziale rispetto ai quali diventa difficile scongiurare tensioni e micro-conflitti, che finiscono per condizionare pesantemente la percezione del fenomeno da parte dei cittadini". Poi, certo, "pesano anche fenomeni come la strategia avvolgente della malavita locale, che prima assolda, poi provoca e infine si presta a raccapriccianti interventi che lo Stato sta tentando di reprimere venendo per questo intimidito attraverso attentati che occorre sapere respingere con inesorabile nettezza". (segue) ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy