TERRA SANTA: VISITA VESCOVI USA-UE. OGGI INIZIO CON MONS. FRANCO E IL PATRIARCA TWAL

(Nablus) – Con una visita pastorale alle comunità cristiane della Cisgiordania, di Nablus, Jifna, Aboud, Ain Arik, si è aperta ieri, 10 gennaio (fino al 14), la visita del Coordinamento dei vescovi Usa e Ue per la Terra Santa che dal 1998, si svolge ogni anno in gennaio, su mandato della Santa Sede, con l’organizzazione della Conferenza episcopale di Inghilterra e Galles e dell’Assemblea dei vescovi cattolici della Terra Santa, Holy Land Co-ordination (Hlc). L’incontro con la comunità cristiana di Gaza, non ha avuto luogo, per motivi di sicurezza. Tra i partecipanti, quest’anno, anche p. Duarte da Cunha, segretario generale del Ccee(Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa)per il quale "con questa visita i vescovi europei intendono comprendere le difficoltà delle popolazioni di questi territori e allo stesso tempo dare un segno tangibile della vicinanza delle nostre Chiese ai cristiani della Terra Santa e dell’amicizia nei confronti del popolo israeliano e palestinese". Inizio ufficiale dei lavori è fissato per questa mattina con gli interventi del patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Twal, e del nunzio apostolico, mons. Antonio Franco. Il primo sulla situazione dei cristiani in Terra Santa e sulla visita del Papa del 2009, il secondo relazionerà, invece, sull’andamento dei lavori per l’approvazione dell’accordo fondamentale tra Santa Sede e Israele.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy