SPAGNA: CENTRO GIURIDICO TOMMASO MORO, NO A FILM "PERICOLOSI" PER LA SALUTE DEI MINORI

No alla proiezione per le scuole del film "Lol" per ragazzi di 15/16 anni. In Spagna il Centro giuridico Tommaso Moro aderisce alla lettera aperta dell’Associazione per la difesa dei valori cristiani nell’insegnamento, che ha lanciato un campagna contro la proiezione di pellicole cinematografiche considerate molto pericolose per la salute e il benessere dei minori. Come "Lol", film che racconta la storia di una quindicenne, alle prese con i primi amori: in un mondo di Ipod, Facebook e Instant Message Lol, la protagonista, e i suoi amici cercano la loro strada verso la maturità parlando un linguaggio condito di scorciatoie da text message e ironizzando sulle reciproche storie familiari disastrose. "C’è sempre stato un profondo dibattito pedagogico sul miglior modo di dare un buon esempio ai bambini e ai giovani – si legge in una nota del Centro giuridico Tommaso Moro -. Secondo una corrente di pensiero, il miglior modo di educare è mostrare il bene e la verità; secondo un’altra, il modo migliore è mostrare il male e i suoi effetti negativi", ma ora in Spagna si assiste a un nuovo genere educativo: "la rappresentazione del male, senza associare ad esso effetti negativi". E per il Centro giuridico, questa modo di fare "è estremamente pericoloso per l’educazione dei nostri minori" perché si mostra neutrale verso il bene o il male. (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy