TERRA SANTA: MESSA CRISMALE, IL GRAZIE DEL PATRIARCA TWAL AI SACERDOTI E AI CONSACRATI

Un rendimento di grazie per il dono del sacerdozio e per il privilegio di vivere nei Luoghi Santi: ad esprimerlo, nella messa crismale del Giovedì Santo nella basilica del Santo Sepolcro, è stato il patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Twal. "In questo giorno – ha detto – come non rendere grazie a Dio per i preti, i religiosi e le religiose, per le persone che hanno consacrato la loro vita per i Luoghi Santi, qualcuno fino al prezzo della vita. Riconosciamo con gioia che una parte importante dell’inestimabile servizio reso dalla Chiesa a questa Terra e al suo popolo è dovuta alle preghiere e al lavoro umile e fedele di numerosi ministri di Cristo, che nel corso dei secoli hanno lavorato come artigiani generosi di civiltà, di amore e di servizio". "Uniti spiritualmente a tutti i sacerdoti del mondo e a coloro che non possono essere qui con noi oggi, – ha concluso – ringraziamo Dio per il privilegio di vivere in questi Luoghi Santi". Come tradizione, nella messa crismale, il patriarca ha tenuto anche il rito della lavanda dei piedi; oggi pomeriggio l’adorazione eucaristica cui seguirà la Messa della Cena del Signore. Venerdì santo mattina, al Sepolcro, si terrà la celebrazione della Passione e al pomeriggio la veglia "presso la tomba del Signore". Sabato Santo, al mattino (ore 7,30) la Veglia Pasquale e Domenica di Pasqua (ore 8) la Messa della Resurrezione del Signore.” ” ” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy