BENEDETTO XVI: MESSA CRISMALE, IL SACERDOZIO È "ESSERE IMMERSI NELLA VERITÀ"

"Ordinazione sacerdotale significa: essere immersi in Lui, nella verità". Con queste parole il Papa ha riassunto il senso del sacerdozio, nella messa crismale celebrata nella Basilica di S. Pietro, momento con cui iniziano i riti del triduo pasquale e durante il quale si rinnovano le promesse sacerdotali. E proprio alla sua ordinazione, avvenuta 58 anni fa, Benedetto XVI è tornato col pensiero alla fine dell’omelia, quando ha rivelato: "Alla vigilia della mia Ordinazione sacerdotale, 58 anni fa, ho aperto la Sacra Scrittura, perché volevo ricevere ancora una parola del Signore per quel giorno e per il mio futuro cammino da sacerdote. Il mio sguardo cadde su questo brano: ‘Consacrali nella verità; la tua parola è verità’. Allora seppi: il Signore sta parlando di me, e sta parlando a me. Precisamente la stessa cosa avverrà domani in me". E poi, rivolgendosi ai sacerdoti: "Non veniamo consacrati mediante riti, anche se c’è bisogno di riti. Il lavacro, in cui il Signore ci immerge, è Lui stesso – la Verità in persona. Ordinazione sacerdotale significa: essere immersi in Lui, nella Verità. Appartengo in un modo nuovo a Lui e così agli altri, "affinché venga il suo Regno". Di qui l’impegno, per i preti, di "diventare uomini di verità, uomini di amore, uomini di Dio". (segue)” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy