DISCRIMINAZIONE: EUROBAROMETRO, "CRESCONO I FATTORI ETÀ E DISABILITÀ"

A differenza di quanto si possa immaginare, tra gli elementi che "favoriscono la discriminazione" sono in crescita il "fattore età" e la disabilità. Non solo stranieri e indigenti, dunque, subiscono (o ritengono di subire) atteggiamenti vessatori. La segnalazione viene da Eurobarometro, che ha presentato oggi a Bruxelles un’indagine sull’argomento. Secondo gli esperti di sondaggi, "una persona su sei in Europa dichiara di essere stata vittima di discriminazioni durante l’anno scorso". "Il 64% dei cittadini europei è inoltre preoccupato perché la recessione contribuirà a maggiori discriminazioni dovute all’età sul mercato del lavoro". Il 58% dei cittadini intervistati "ritiene che nel proprio paese la discriminazione in base all’età sia molto estesa (rispetto al 42% nel 2008)"; il 53% denuncia la discriminazione dovuta a disabilità. "La discriminazione è un problema in tutta Europa", commenta Vladimír Spidla, commissario agli affari sociali. "Questi risultati dimostrano che nonostante innegabili progressi, c’è ancora parecchio da fare nel campo dell’educazione ai diritti sulla parità di trattamento, soprattutto a livello nazionale, e affinché parità non sia solo una parola vuota, ma una realtà".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy