25° UNIVERSITÀ S. CROCE: MIRALLES, "SERVIZIO AGLI UOMINI" E "LIEVITO DELLA SOCIETÀ" (2)

Nel richiamare anche l’universalità della comunità accademica dell’Ateneo: studenti e docenti di ogni parte del mondo, Miralles ha auspicato che l’Università della Santa Croce continui a mantenere "il senso di comunità" e "lo stile di famiglia, pienamente compatibile con la serietà professionale", che la caratterizza. L’allora Centro Accademico Romano della Santa Croce, inaugurato il 15 ottobre 1984, il 9 gennaio 1985 viene istituito canonicamente con il Decreto Dei Servus della Congregazione per l’Educazione Cattolica. Due le facoltà: Teologia e Diritto canonico e 41 gli studenti. L’istituzione cresce progressivamente e si trasferisce nel Palazzo dell’Apollinare; nel 1993 la citata Congregazione vaticana erige la facoltà di Diritto canonico e nel 1996 la facoltà di Comunicazione sociale istituzionale, mentre nel 1998 Giovanni Paolo II le concede il titolo di Università Pontificia. 7.317 il numero totale degli studenti in questi primi 25 anni, di 102 nazionalità. Gli iscritti sono attualmente 1.471, provenienti dai cinque continenti (il 44% laici, il 14% seminaristi, il 33% sacerdoti o diaconi, il 9% religiosi). Dopo l’Italia, i Paesi più rappresentati sono Spagna, Messico, India, Polonia e Brasile. I docenti sono 166. La biblioteca custodisce un patrimonio di 140mila titoli.” “Per il 25° al primo piano del Palazzo dell’Apollinare è allestita una mostra storico-fotografica.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy