IRLANDA: VESCOVI SOTTO SHOCK, "NESSUNA SCUSA SARÀ MAI SUFFICIENTE" (2)

"Come vescovo ausiliario di Dublino – dice il vescovo – non ho mai mancato di agire quando ho ricevuto una denuncia di abuso sessuale". Ed aggiunge: "Vorrei precisare che non ho mai consapevolmente o deliberatamente cercato di nascondere o negare le informazioni portate alla mia attenzione. Ci sono stati, come rileva la relazione, occasioni in cui i ruoli e le responsabilità non sono state chiare o casi in cui non ho avuto tutte le informazioni". La necessità di implementare nuove linee guida a protezione dei minori nelle varie diocesi è stata ripetuta in tutti i comunicati della conferenza episcopale. Anche L’arcivescovo di Dublino, Diarmuid Martin, il primo a commentare giovedì scorso il rapporto del ministero di giustizia, è tornato sull’argomento durante una predica alla chiesa di St. Andrew a Westland Row, a Dublino e in un discorso fatto all’ospedale "Our Lady’s hospital", dove sono stati commessi abusi da due cappellani. "Le sofferenze dei bambini – ha detto ieri l’arcivescovo in una omelia – erano subordinate a ‘proteggere la Chiesa’ e ad ‘evitare lo scandalo’: il risultato oggi è una storia di sofferenza per coloro che ne sono state vittime e un vero scandalo per la Chiesa". "Il danno per i bambini abusati non può essere annullato". Ad ognuno l’arcivescovo esprime "le mie scuse, il mio dolore e la mia vergogna per quello che è successo" consapevole che "nessuna parola di scusa sarà mai sufficiente".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy