MONS. CROCIATA: ALL’UNIVERSITÀ CATTOLICA, "CRISTIANESIMO NON È VERNICIATURA SUPERFICIALE" (2)

"In un tempo che vede oscillare molti tra il nichilismo rappresentato in forma estrema dal terrorismo autodistruttivo e un consumismo in forza del quale tutto si compra ma niente ha valore duraturo – ha poi detto mons. Crociata nell’omelia all’Università Cattolica di Roma -, noi credenti siamo chiamati a testimoniare in modo sobrio e radicale insieme il valore esaltante di una vita umanamente piena perché piena di Dio. La sfida per voi è fare della passione per Dio l’anima della passione per la scienza, per la cura di chi è malato, per il benessere pienamente umano di ogni persona". Il segretario generale della Cei ha quindi affermato: "Siamo richiamati a condurre la nostra esistenza senza lasciarci rinchiudere nel corto circuito dei nostri drammi, dei nostri problemi, perfino del nostro lavoro e delle nostre fatiche. Senza falsi provvidenzialismi e senza indulgenze di sorta al dolce far niente, e meno ancora però alla paura paralizzante e disperata, scopriamo il bisogno di uno sguardo verso l’orizzonte più vasto sulla cui vista ci colloca il nostro percorso di vita".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy