CALABRIA: A COSENZA LA PRIMA CONFERENZA REGIONALE SULL’IMMIGRAZIONE

"La Calabria, pur restando una regione di emigrazione accoglie un consistente numero di immigrati". Così mons. Antonino Denisi, direttore della Migrantes regionale, presenta al Sir della prima Conferenza regionale sull’immigrazione, che si svolgerà a Cosenza dall’1 al 2 dicembre prossimo. Una due giorni in cui si parlerà di immigrazione, diritti, accoglienza ed integrazione. "La Chiesa – ricorda mons. Denisi – è stata la prima ad essere vicina a queste persone, impegnandosi per la loro integrazione. Vedere che anche la Regione apre un nuovo capitolo è molto positivo". La presenza da pochi mesi a Reggio Calabria dei religiosi scalabriniani – spiega mons. Denisi – rappresenta l’attenzione della Chiesa verso coloro che arrivano nella nostra regione per favorire una adeguata pastorale nei loro confronti e delle loro attese culturali ed umane". La conferenza, promossa dalla Regione, sarà presentata lunedì prossimo, 30 novembre, alla stampa. Al centro della discussione la recente legge regionale in materia di richiedenti asilo e rifugiati, che – si legge in una nota – ha suscitato "l’attenzione e l’apprezzamento delle istituzioni nazionali e internazionali per la modernità e la capacità di fondere l’anima solidaristica con una gestione pragmatica e positiva del fenomeno".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy