SPAGNA: REALI ACCADEMIE, GIURISTI E SCIENZIATI AI PARLAMENTARI, "DIFENDETE LA VITA"

Domani in Spagna si terrà il primo dibattito parlamentare sul disegno di legge sulla riforma dell’aborto e la risposta di chi difende la vita non si fa attendere. Oggi una nutrita rappresentanza dei firmatari del Manifesto degli accademici, del Manifesto dei giuristi e la Dichiarazione di Madrid, tre documenti di riferimento sulla posizione dei settori più qualificati della società sulla riforma dell’aborto, prenderà parte ad una conferenza stampa a Madrid per dire no alla riforma. Membri delle Reali Accademie di Medicina, Farmacia, Scienze morali e politiche, Giurisprudenza e legislazione, giudici, avvocati, notai, pubblici ministeri, procuratori e professori di diritto, scienziati delle discipline biomediche chiederanno ai parlamentari spagnoli di tener in conto, nel dibattito parlamentare sulla nuova legge sull’aborto, delle opinioni qualificate degli esperti e dell’opinione della maggioranza degli spagnoli a favore della vita, così come indicano tutti i sondaggi di opinione e le molteplici manifestazioni per la vita che si sono svolte nell’ultimo anno. I saggi chiederanno ai parlamentari il riconoscimento della personalità giuridica del nascituro e un aiuto concreto per le donne in attesa. "Spetta a ogni cittadino responsabile la difesa senza ambiguità del diritto inalienabile alla vita", dicono i membri delle Reali Accademie.” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy