PROTEZIONE CIVILE: DIMAS (UE), "COORDINARE PREVENZIONE E INTERVENTI IN CASO DI DISASTRO"

"Rafforzare le attività di prevenzione e di risposta per affrontare le catastrofi in maniera più efficace": è l’obiettivo che si pone il settore della protezione civile che da alcuni anni sta cercando di organizzarsi a livello europeo con il sostegno dell’Ue. Per questo si svolge oggi a Bruxelles un forum internazionale, con 500 partecipanti, "per discutere di come i paesi comunitari possono sviluppare la propria resilienza alle catastrofi". Stavros Dimas, commissario all’ambiente, spiega. "Per resilienza non s’intende solo la capacità di recupero dopo un disastro di grave entità ma anche l’integrazione della capacità di resistere alle catastrofi a livello di pianificazione". Fra i temi all’ordine del giorno, le disponibilità di mezzi e di persone in questo settore, gli sviluppi tecnologici che possono essere utili contro le catastrofi naturali, il coinvolgimento dei cittadini negli interventi in caso di disastro. "Ogni anno – spiega Dimas – migliaia di persone perdono la vita e molti di più vedono sconvolta la propria esistenza. Solo l’anno scorso in tutto il mondo circa 20 milioni di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case dopo una catastrofe. Il che richiede un’azione più efficace".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy