ELEZIONI CROAZIA: I VESCOVI INVITANO AL VOTO, "È UN DOVERE CIVICO RESPONSABILE"

Con un messaggio diffuso ieri i vescovi della Conferenza episcopale croata hanno invitato i fedeli a partecipare alle elezioni presidenziali del 27 dicembre prossimo. Nel documento, i vescovi “esortano i fedeli cattolici ad affrontare le elezioni in modo deliberato e responsabile”, poiché il voto, oltre ad essere un “dovere civico responsabile” è occasione “per esercitare le libertà conquistate con grandi sforzi e sacrifici generosi, non solo nostri ma anche delle generazioni precedenti”. Nella fase d’integrazione europea e nella realizzazione di “varie forme di cooperazione internazionale”, il nuovo Presidente avrà la “responsabilità di riconoscere i modi di preservare la sovranità croata e l’identificabilità dei suoi valori”, sottolineano i vescovi. "Un presidente che rappresenti e protegga i principi cristiani può rappresentare la Croazia per il bene dei suoi cittadini", prosegue il documento auspicando inoltre la "verità sul passato, affinché le interpretazioni basate su fatti non veri non siano fonte di nuovi conflitti e dissensi nella nazione". Infine, "è molto importante che il futuro Presidente non solo condanni in modo chiaro i crimini di fascismo, nazismo e comunismo ma che, con la sua autorità e potere, si adoperi affinché vengano alla luce i crimini del regime comunista".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy