SETTIMANE SOCIALI FRANCIA: VIGNON (PRESIDENTE), IN CRISI "LO SPIRITO DI SOLIDARIETÀ" (2)

Guardando alle difficoltà del momento attuale, Vignon ha aggiunto: "come cristiani sociali chiediamo che la crisi non sia un pretesto per chiedere semplicemente dei tagli alla spesa sociale. Crediamo, invece, che questa possa offrire l’occasione di migliorare l’efficacia della spesa secondo un criterio di giustizia sociale". Efficacia che per il presidente delle SSf non consiste solo "nella razionalizzazione all’interno dei vari settori della sicurezza sociale" ma passa attraverso dei "dispositivi di indennità di disoccupazione, assegni familiari, sussidi per l’alloggio, l’accesso alle cure, combinati con politiche di accesso all’impiego, di mantenimento del posto di lavoro, della crescita professionale. Un’articolazione che – ha precisato Vignon – chiede decentralizzazione e partecipazione del cittadino stesso". In questo ambito assumono rilievo le "nuove solidarietà" che, ha ribadito, "si inseriscono nel cuore dell’economia produttiva attraverso campi di azione illimitati e pratiche di autentica responsabilità sociale di impresa, considerata vera norma manageriale. Esse costituiscono risposte autentiche e accessibili alla crisi che è sistemica e strutturale. Non sono più un settore particolare di attività ma una finalità umana e sociale". Nel corso dell’intervento Vignon ha dato lettura di un messaggio augurale del Papa a firma del card. Tarcisio Bertone.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy