SETTIMANE SOCIALI FRANCIA: PREGHIERE AFFOLLATE E UN FORUM TEATRALE SULLE INGIUSTIZIE

(Parigi) – Non solo interventi e dibattiti all’84° edizione delle Settimane sociali di Francia in corso a Parigi, ma anche preghiera guidata dalla comunità ecumenica di Taizé. All’ingresso dei grandi padiglioni del Parco delle Esposizioni, sede dei lavori, è stata, infatti, allestita una cappella dove i fratelli della comunità guidata da frère Alois, ad orari stabiliti, animano la preghiera. L’afflusso di persone, non solo giovani, è notevole al punto che molti stazionano all’esterno. "All’impegno quotidiano nel campo sociale, a fianco delle persone in difficoltà – dichiara al Sir uno dei giovani animatori di Taizé – deve corrispondere anche quello nel campo della preghiera personale e comunitaria. La fraternità e la solidarietà generate dall’incontro con Cristo donano forza e valore alle nostre azioni". Alle Settimane Sociali oggi è anche il giorno di un forum teatrale: la compagnia "non abbandoneremo mai la speranza" (naje.asso.fr) porterà in scena delle situazioni di esclusione sociale tratte dalla realtà. Tra gli attori anche persone che vivono un momento di precarietà. L’obiettivo, spiegano dalla compagnia, "è quello di far meglio comprendere le ingiustizie sociali dall’interno, presentandole dal punto di vista di chi le subisce, cercando nel contempo di tracciare delle possibili vie d’uscita".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy