BELGIO: ELEZIONE VAN ROMPUY. CARD. DANNEELS, "IL PAESE È FIERO DI LUI"

"Il nostro Paese è fiero di vedere uno dei nostri connazionali assumere una così alta carica. Con l’entrata in vigore del Trattato di Lisbona, l’Unione europea raggiunge una nuova tappa della sua storia". E’ quanto si legge in una nota dei vescovi del Belgio, firmata dal card. Godfried Danneels, arcivescovo di Malines-Bruxelles, relativa alla nomina, avvenuta ieri, da parte dei 27 capi di Stato europei, del belga Herman Van Rompuy a presidente permanente del Consiglio europeo. "Possa il neo eletto – afferma il presidente dei vescovi belgi – diventare il direttore d’orchestra di una sinfonia europea che sia un autentico inno alla gioia. In tale modo il nostro continente diventerà all’inizio del XXI secolo un centro di giustizia, di riconciliazione e di pace al servizio di tutta l’umanità".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy