DIALOGO INTERRELIGIOSO: DICHIARAZIONE FIRMATA A TORINO, "VALORE IRRINUNCIABILE"

"Confermiamo il valore irrinunciabile del dialogo interreligioso in una società in rapido quanto profondo cambiamento". La dichiarazione è stata sottoscritta ieri a Torino durante i lavori del convegno internazionale "Luoghi della fede, visibilità legittimità,arte" organizzato da Ecumenica, iniziativa del Movimento Sviluppo e Pace. Primi firmatari ed estensori della nota sono stati i rappresentanti delle diverse religioni, che ogni anno si ritrovano in dialogo, presso il salone della Casa Valdese, tra di loro don Aldo Bertinetti della diocesi di Torino, i pastori valdese Paolo Ribet e Giuseppe Platone, il rabbino capo della comunità ebraica di Torino rav Alberto Somekh, oltre che rappresentanti di buddisti, musulmani, induisti, mormoni e dal presidente del comitato interfedi della città di Torino Valentino Castellani. Nella nota si ribadisce inoltre che "ogni religione professata nel nostro Paese debba avere una sua dimensione pubblica in conformità alle leggi vigenti adeguati locali per esercitare il proprio culto". Invitano inoltre a organizzare, dove possibile, "tavoli delle religioni" per favorire la conoscenza reciproca, luogo di confronto e di dialogo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy