CONFERENZA INFANZIA: OTTO ORGANIZZAZIONI CHIEDONO AL GOVERNO "IMPEGNI PRECISI"

Dalla Conferenza nazionale sull’infanzia e l’adolescenza che si apre oggi a Napoli "ci attendiamo impegni precisi": lo dichiarano otto organizzazioni – Agesci, Associazione nazionale Educatori professionali (Anep), Arciragazzi, Cgil, Consiglio nazionale Ordine Assistenti sociali (Cnoas), Coordinamento nazionale Comunità di Accoglienza (Cnca), Unicef Italia e Save the Children Italia – prendendo oggi posizione con un documento comune intitolato "Batti il cinque". I promotori del documento – a cui hanno già aderito numerose altre organizzazioni – si dichiarano "preoccupati per il fatto che il Governo non abbia dedicato spazio, nei lavori della Conferenza, ai temi dell’interculturalità – cioè al riconoscimento dell’universalità dei diritti per tutti i bambini presenti in Italia, qualunque sia la loro cittadinanza – e della partecipazione dei minori alle decisioni che li riguardano". Preoccupa soprattutto "la decisione del Governo di non prevedere, nel programma dell’evento, momenti di presenza attiva dei bambini e degli adolescenti". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy