BENEDETTO XVI: "LA VIA DELLA BELLEZZA PER INCONTRARE E AMARE DIO"

"Riscoprire la via della bellezza come uno degli itinerari, forse il più attraente ed affascinante, per giungere ad incontrare ed amare Dio". E’ la "proposta" che papa Benedetto XVI farà agli artisti che incontrerà a Roma il 21 novembre prossimo. Lo ha detto questa mattina dedicando l’udienza del mercoledì al tema della bellezza delineando ai pellegrini le caratteristiche dell’architettura religiosa soffermandosi sulle cattedrali romaniche e gotiche che come tante "bibbie di pietra" – ha detto il Papa – hanno accompagnato la fede dei cristiani nell’Europa del Medioevo. A 45 anni dal celebre discorso che Paolo VI tenne agli artisti nella Cappella Sistina – e a 10 anni dall’altrettanto celebre Lettera che nell’aprile del ’99 indirizzò agli artisti Giovanni Paolo II – Benedetto XVI si prepara così a rivivere un analogo incontro sempre nella Cappella Sistina, con una rappresentanza internazionale di esponenti di ogni settore dell’arte. "I capolavori artistici nati in Europa nei secoli passati – ha detto il Papa – sono incomprensibili se non si tiene conto dell’anima religiosa che li ha ispirati". E come diceva Marc Chagall, per secoli i pittori "hanno intinto il loro pennello in quell’alfabeto colorato che era la Bibbia". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy