KOSOVO: NEL 2010 UN ANNO DEDICATO A MADRE TERESA A CENTO ANNI DALLA NASCITA (2)

"Per tutto il 2010 – continua don Gjergji – sono previste manifestazioni che coinvolgeranno le scuole di ogni ordine e grado, con la partecipazione di esponenti del mondo della cultura, ma anche celebrazioni religiose e simposi". La devozione nei confronti di Madre Teresa è particolarmente sentita dalla popolazione albanese che rappresenta circa il 90% degli oltre due milioni di abitanti del Kosovo, la giovane repubblica che ha dichiarato unilateralmente la propria indipendenza dalla Serbia il 17 febbraio del 2008. Questo nonostante i cattolici rappresentino una minoranza nel mondo albanese: circa il 5% della popolazione, al 90% musulmana. "L’obiettivo – conclude don Gjergji – è quello di creare tramite la riscoperta della vita e delle opere di Madre Teresa quella cultura della vita e quella civiltà dell’amore che costituisce il presupposto fondamentale per la libertà vera, duratura e giusta per tutti". Il Kosovo, dopo le violenze degli anni novanta culminate nella guerra del 1999, sta cercando di risollevarsi ma sono ancora molti i problemi e le sfide che il giovane Stato deve affrontare sulla via dello sviluppo. Tra queste anche la completa integrazione delle minoranze presenti nel Paese, in particolare dei serbi. Proprio in Kosovo domenica 15 novembre si sono tenute le prime elezioni amministrative dalla proclamazione di indipendenza.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy