CATALDO NARO: "SORPRESO DAL SIGNORE", CONVEGNO A TRE ANNI DALLA MORTE ” “” “

"Le linee spirituali che disegnano il profilo cristiano di mons. Cataldo Naro incrociano due importanti orizzonti: quello della Parola di Dio, da cui sorge ogni vera esperienza credente, e quello della storia in cui il cristiano tenta di incarnare, quotidianamente, il dirsi di Dio coerentemente al Vangelo di Cristo". A tre anni dalla scomparsa prematura dell’arcivescovo di Monreale e personalità di spicco della Chiesa italiana, il Centro Studi Cammarata, da lui diretto per quasi vent’anni, lo ha ricordato a San Cataldo con un convegno dal titolo "Sorpreso dal Signore. Linee spirituali emergenti dalla vicenda e dagli scritti di mons. Naro" (servizio su Agensir.it). "Abbiamo voluto illustrare il profilo spirituale emergente dai suoi scritti e dalla sua vicenda di intellettuale e di pastore che ben seppe interpretare il senso della presenza ecclesiale in un’epoca di radicali metamorfosi come quella in cui viviamo", spiega il fratello don Massimo, attuale direttore del Centro Cammarata e organizzatore del convegno. E aggiunge: "l’intento è stato quello di mostrare come il presule non si sia limitato a studiare, da storico esperto qual era, i santi, ma li abbia pure sentiti vicini a sé, come suoi compagni di viaggio". Presentato un epistolare di circa 80 lettere tra mons. Naro e don Divo Barsotti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy