DIOCESI: CROTONE-SANTA SEVERINA, LA DISCARICA DI GIAMMIGLIONE È "UN CONTROSENSO" (2)

"Pur essendo contrario personalmente a cedere i terreni appartenenti all’ente in quel di Giammiglione", prosegue la nota, mons. Graziani "per rispetto dello statuto si è visto costretto a firmare un preliminare di vendita in previsione di una futura cessione". All’atto della firma del preliminare il vescovo "si è posto il problema dell’impatto che la decisione avrebbe avuto", ma ha ritenuto "di non stravolgere l’organizzazione della Fondazione senza prima aver fatto un serio tentativo per appropriarsi di un ruolo realmente decisorio". Tentativo che "non ha sortito alcun effetto e, perdurando la volontà del consiglio d’amministrazione di procedere comunque alla cessione dei terreni, ove la stessa fosse richiesta dai potenziali acquirenti", il presule si è visto "costretto a rassegnare le proprie dimissioni". Nelle intenzioni del vescovo, i terreni della Fondazione sarebbero dovuti servire per un’azienda agricola che "rispettando la naturale destinazione agronomica del territorio, creava occupazione e benessere". ” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy