FAMIGLIA IN EUROPA: HERTFELDER (IPF), "INVERNO DEMOGRAFICO NELL’UE27"

(Bruxelles) – Dati "preoccupanti", "eloquenti di una situazione che è andata peggiorando negli ultimi trent’anni": Eduardo Hertfelder, presidente dell’Istituto per le politiche familiari, commenta il Rapporto sulla evoluzione della famiglia in Europa 2009, presentato nella sede dell’Europarlamento. Hertfelder illustra lo studio che segnala "il costante crescere dell’età media", "il deficit di natalità", l’aumento degli aborti e dei divorzi. I dati riguardano l’ultimo anno ma anche una serie storica su tre decenni. Il presidente dell’Ipf parla di "inverno demografico" e richiede all’Europa (Stati e Ue) interventi a sostegno del nucleo familiare che spaziano dai diritti individuali ai vantaggi fiscali, dalle politiche budgetarie al rafforzamento dei servizi rivolti alle coppie con figli. "In una Europa con 500 milioni di cittadini – afferma – la popolazione con più di 65 anni d’età è superiore a quella con meno di 14 anni". Il dato conferma, in positivo, una migliore "aspettativa di vita media", ma riflette d’altro canto la diminuzione delle nascite. "Nascono ogni anno 776mila bambini in meno rispetto a 26 anni fa", sottolinea Hertfelder, ovvero il 12,5% in meno delle culle. "Va notato poi che un bambino su 3 nasce al di fuori del matrimonio dei genitori".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy