WTO: NEGOZIATI FALLITI, PER TRADEWATCH "LA BUGIA PIETOSA DELLO SVILUPPO NON HA RETTO"

"Interessi troppo distanti, la bugia pietosa dello sviluppo non ha retto": commenta così Tradewatch, l’Osservatorio italiano sul commercio internazionale promosso, tra gli altri, da Fair, Fondazione Banca Etica, Rete Lilliput, la notizia dei negoziati falliti poco fa a Ginevra per l’accordo sul commercio mondiale in ambito Wto (World trade organization-Organizzazione mondiale commercio). Usa e India si sono mostrati profondamente divisi sul cosiddetto "meccanismo speciale di salvaguardia" che permetterebbe ai Paesi poveri di proteggere i contadini dagli eccessi di importazione di prodotti agricoli. "Il tentativo pietoso di proporre ai Paesi più poveri, preoccupati per i prezzi alimentari che crescono e per le fabbriche che chiudono, un magro meccanismo di salvaguardia nel caso in cui le importazioni di alcuni prodotti crescessero all’improvviso del 40% – secondo Tradewatch -, è sembrata l’ennesima foglia di fico". Secondo Tradewatch, "anziché affrontare le questioni chiave per far sì che le regole commerciali lavorassero a sostegno dello sviluppo dei Paesi poveri, tutta la contesa si è ridotta alla sola questione dell’accesso al mercato nel settore agricolo, dei servizi e dei prodotti industriali. Oggi si apre una pagina nuova per il multilateralismo, ed è tutta da riscrivere".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy