IL PAPA A BRESSANONE: IL VESCOVO, POSSA "TRASCORRERE DELLE BELLE VACANZE"

"Trascorrere delle belle vacanze". È "l’augurio più semplice e bello" che mons. Wilhelm Egger, vescovo di Bolzano-Bressanone, rivolge a Benedetto XVI. Questa mattina il Papa giungerà a Bressanone, dove trascorrerà 15 giorni di riposo. "Come a tutte le persone che vanno in vacanza – dice mons. Egger in un’intervista al settimanale diocesano (Il Segno) – l’augurio più semplice e bello che possiamo fare a Benedetto XVI è trascorrere delle belle vacanze. L’augurio è che in queste due settimane possa recuperare le forze dalle tante fatiche a cui è chiamato nelle sue giornate e, in particolare, possa riprendersi dalle fatiche del recente viaggio a Sydney, in occasione della 23ª Giornata mondiale della gioventù". L’"auspicio" di mons. Egger, che tra poche ore darà il "benvenuto" al Pontefice all’aeroporto di Bolzano, è che "egli si trovi bene, così come è stato prima che divenisse Papa, quando ogni tre anni sceglieva il Seminario di Bressanone come meta per le sue vacanze". L’Alto Adige, infatti, è una terra che il Papa conosce bene. La visitò per la prima volta nel 1967, in occasione di un incontro sul sacerdozio rivolto ai rettori dei Seminari maggiori dell’area germanofona. Poi, da vescovo e cardinale, ha trascorso le sue vacanze presso il Seminario maggiore di Bressanone per 10 volte, dal 1977 al 2004. (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy