SANTA SEDE: UN SEMINARIO SU POLITICA, DEMOCRAZIA E "VALORI" NEL PLURALISMO CULTURALE

"Dalle ideologie forti alla politica debole, l’esperienza dei cattolici che intendono testimoniare e attuare nella prassi i valori indisponibili della dignità della persona e dei diritti umani, della famiglia, della libertà religiosa e dell’economia a servizio del bene comune e della pace ha fatto un cammino non privo di difficoltà ma ricco anche di nuove opportunità". Questo il presupposto attorno a cui si articola il Seminario internazionale che sta organizzando il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace per il 20 e 21 giugno prossimo, sul tema; "La politica, forma esigente di carità". Politica e diritti-doveri dell’uomo, con riferimento alla difesa della vita e alla promozione della famiglia; politica e bene comune, in relazione tra l’altro al fisco e alla cooperazione internazionale, politica ed ecologia umana e naturale, con riferimento alle biotecnologie: questi – si legge in una notai temi principali del seminario, introdotto e concluso dal presidente del dicastero, il card. Renato Martino. Al centro dei lavori, il pensiero di Benedetto XVI e l’insegnamento della dottrina sociale della Chiesa, oltre al confronto tra sfera religiosa, sfera politica e principio della laicità. Tra i partecipanti, Adrea Riccardi, Piero Morandé, Thierry Boutet, Christoper Smith, Luigi Bruni, Jean-Louis Bruguès. ” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy