ECUMENISMO: IL CONSIGLIO DELLE CHIESE CRISTIANE IN FRANCIA COMPIE 20 ANNI

"In questi 20 anni i cristiani di Francia hanno imparato a conoscersi e a lavorare insieme. Si sono tessuti rapporti di stima e di amicizia. Il confronto delle idee ha permesso di ben delineare le sensibilità di ciascuna delle tradizioni ecclesiali". Questo il bilancio stilato in un comunicato stampa dai tre leader delle Chiese francesi per il 20 anniversario del Consiglio delle chiese cristiane in Francia che sarà celebrato mercoledì 14 maggio a Parigi nella cattedrale Saint Stéphane (sede della Assemblea dei vescovi ortodossi francesi). Il comunicato è firmato dal card. André Vingt-Trois per la Conferenza episcopale francese, dal pastore Claude Baty per la Federazione protestante di Francia e dal metropolita Emmanuel per l’Assemblea dei vescovi ortodossi. Fondato nel 1987, il Consiglio delle Chiese – si legge nel comunicato – si è dato come obiettivo quello di "essere un luogo di scambio di informazioni, di ascolto e di dialogo" per "facilitare una riflessione ed eventualmente delle iniziative comune". Così è stato: dal 1987 cattolici, protestanti e ortodossi di Francia hanno sostenuto iniziative e prese di posizioni comuni su molti temi, dalle politiche sulla migrazione, al no alla pena di morte e alla tortura, alla opposizione per il commercio delle armi, alla violazione delle tombe e dei luoghi di culto. Tutto ciò rappresenta oggi un incoraggiamento a "proseguire questo lavoro".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy