COMUNICAZIONI SOCIALI: CONVEGNO CEI. CARD. BAGNASCO, "LA CHIESA NON PUÒ TACERE"

"Alla Chiesa – ha sottolineato questo pomeriggio il card. Bagnasco, nel suo intervento di apertura del convegno dei direttori e dei collaboratori degli Uffici diocesani per le comunicazioni sociali – sta a cuore l’uomo". Per questo essa "non può tacere, anche se a volte sembra che si voglia incrinarne la stessa credibilità presso l’opinione pubblica. Non si tratta – ha precisato Bagnasco -,di contrapporre all’aggressività che spesso connota le contestazioni alla Chiesa, al Santo Padre, ai Pastori, atteggiamenti analoghi, ma neppure si possono lasciar planare sull’opinione pubblica, per amore del quieto vivere, falsità e stravolgimenti della realtà: con pacatezza, serenità e scelta dei tempi giusti dobbiamo replicare, per sviluppare" una "contro-informazione: serena, pacata, ma puntuale ed esauriente". Per il cardinale, in gioco "c’è sempre più la stessa verità del cristianesimo. In questo senso potremmo dire che c’è un’apologetica nuova da far crescere nei nostri media". Rivolgendosi ai presenti, il presidente Cei ne ha evidenziato la "funzione, delicata e cruciale", di "mettere in dialogo le singole diocesi con il mondi dei media e con l’opinione pubblica"; un "compito che attraversa l’intera pastorale". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy