BENEDETTO XVI: DOPO IL CONCERTO DELL’OPERA DI SHANGAI, "ACCOLGO L’INTERO POPOLO CINESE"

Il Vaticano spalanca le porte alla tradizione musicale cinese e il Papa "accoglie idealmente l’intero popolo" del grande Paese asiatico. Così l’Osservatore Romano descrive, nell’edizione quotidiana di domani, il concerto offerto mercoledì sera, 7 maggio, dall’Orchestra filarmonica cinese e dal Coro dell’Opera di Shanghai nell’Aula Nervi. "E’ stato un evento di elevato valore e significato", perché — ha sottolineato Benedetto XVI — ha mostrato "la vivace realtà del mondo della Cina" aiutando a "meglio comprendere la storia di un popolo, con i suoi valori e le sue nobili aspirazioni". Per questo il Papa ha rivolto il suo saluto "a tutti gli abitanti della Cina", auspicando che le prossime Olimpiadi di Pechino siano "un evento di grande valore per l’intera umanità". Il Pontefice ha pronunciato il suo discorso in italiano e in inglese. Il testo in lingua originale è stato distribuito ai cinquecento cinesi presenti nell’Aula Paolo VI.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy