COMMERCIO EQUO: A MILANO LA FIERA "TUTTAUNALTRACOSA" DEDICATA ALLA FAMIGLIA (2)

I ragazzi potranno creare quadri di sabbia sotto la guida di un artista senegalese, oppure realizzare la carta a mano con un artigiano malgascio. Ogni anno i mediatori culturali che operano per il Centro missionario di Milano del Pime entrano in contatto con oltre 40 mila ragazzi nelle scuole della Lombardia nelle ore di educazione alla mondialità. Non mancheranno i momenti formativi: il 9 e 10 maggio si svolgerà un corso di formazione per educatori e insegnanti sui temi dell’educazione alla mondialità, promosso dal Pontificio istituto missioni estere e dalla rivista "Cem mondialità". Nata nel 1996 come prima fiera nazionale di settore, "Tuttaunaltracosa" già nel nome evidenzia il concetto di "alternativa" rispetto al commercio tradizionale, spiegano il Centro Pime di Milano e Assobotteghe, promotori dell’evento: "Si vende e rispettivamente si acquista il frutto di attività non profit implementate nel Sud del mondo, e si saltano molti dei costosi passaggi nella commercializzazione". Infatti gli utili delle vendite "non vengono distribuiti, bensì reinvestiti nella cooperazione". Inizialmente itinerante, da qualche anno la fiera – visitata negli anni da circa 400 mila persone – ha due edizioni: una Milano e la seconda in un’altra città, quest’anno Parma, che la ospiterà dal 19 al 21 settembre. Info: www.pimedit.com, www.assobdm.it.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy