ACLI: OLIVERO, LE SFIDE FUTURE, "IL LINGUAGGIO DEL FARE E IL PROTAGONISMO DELLE FAMIGLIE" (3)

” “"Fare le Acli – ha proseguito il presidente Olivero – significa immaginare e realizzare, con impegno, fantasia e creatività, tante piccole e grandi iniziative che incidano nella vita delle persone e delle famiglie. ‘Scommessa Italia’, la campagna delle Acli che ha raccolto oltre 700 storie dell’Italia che fa bene, è il nostro modo per dire quale società e quale associazione vogliamo". Nelle conclusioni del presidente, anche un riferimento alla situazione politica attuale. "La politica ha bisogno di recuperare una prospettiva di medio e lungo periodo. Non può farsi schiacciare dal presente. I progetti hanno bisogno di tempo per crescere". "Alla politica – ha aggiunto Olivero – abbiamo chiesto di ascoltare la società civile organizzata, di coinvolgerla nei tentativi di riforma del Paese nell’interesse del bene comune". In particolare, le Acli chiedono "al nuovo governo e a tutte le forze politiche e sociali, di dar vita in questa legislatura ad una Convenzione costituente, incaricata di proporre nuove regole condivise per innovare il Paese, soprattutto intorno ai nodi cruciali del welfare, del lavoro, della sussidiarietà e della partecipazione democratica. Una Commissione Attali all’italiana, come l’ho definita, per chiarire che non vogliamo solo parole, ma un confronto su proposte concrete, dove noi sappiamo di poter dare uno specifico contributo".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy