TERRA SANTA: EDS, DAL 30 MAGGIO IL VIAGGIO DEL "CINEMA ITALIANO". IL "SALUTO" DI MONS. RAVASI (2)

Il viaggio in Terra Santa sarà caratterizzato da incontri con gli artisti della comunità locale. "Ascoltare dal vivo le loro storie – afferma mons. Dario Edoardo Viganò, presidente della Fondazione EdS – la fatica quotidiana a vivere e lavorare per l’unità, per la fratellanza, per la pacifica convivenza, permetterà a noi che riceviamo dai media spesso unicamente notizie negative e drammatiche, di vivere un segnale concreto di speranza che stimolerà a sostenere e incoraggiare in vari modi questo loro sforzo". Agli artisti e giornalisti in partenza per la Terra Santa è giunto oggi un messaggio di mons. Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio per la cultura: "Vi scrivo, mentre siete in partenza" per un "luogo benedetto e, insieme, teatro di immani violenze e disumanità, in cui spesso il rumore assordante delle macchine belliche ha coperto i canti e le preghiere, mentre il fumo che si innalza va verso il cielo: purtroppo, non era quello dell’incenso ma degli ordigni esplosi e delle case distrutte". Questo viaggio, aggiunge mons. Ravasi, "sarà anche un’esperienza di spiritualità, di interiorità, di speranza, soprattutto attraverso la lettura delle Sacre Scritture. I vostri occhi, testimoni quotidiani della grandezza e della meschinità del mondo – conclude Ravasi – faranno palpitare il cuore di ciascuno e sbocciare le domande alte che abitano l’intimo di ogni persona".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy