RIFIUTI IN CAMPANIA: PADRE PIZZUTI (SOCIOLOGO), "UNA VICENDA OSCURA DA CHIARIRE" (2)

Si allontana ancora la soluzione del problema rifiuti? Per padre Pizzuti, "alle istituzioni tocca risolvere la questione, ma in modo condiviso con le popolazioni". Perciò, "anche se si capisce l’esigenza di trovare un sito dove scaricare i rifiuti – evidenzia il sociologo – trovo assurdo aver individuato la cava di Chiaiano senza aver fatto prima i rilievi tecnici". Allora, è stata "giusta" la protesta della gente o c’è dietro lo zampino della camorra? "La protesta, se è non violenta, è sempre legittima, dato che siamo in uno stato democratico – sostiene il religioso -. E poi basta con questa interpretazione secondo la quale dietro tutti i malesseri c’è la camorra. Questa è una spiegazione assolutoria che nasconde la complessità dei problemi". Dunque, "ci sarà stato anche un intervento della criminalità organizzata, ma bisogna capire a fondo la questione". Il vero problema per padre Pizzuti è che "in tutte queste vicende manca un intermediario che faccia da filtro tra la gente e le istituzioni, rappresentate dal commissario e dal sottosegretario: insomma, manca la sintesi che una volta era offerta dai partiti". "Non vorrei – conclude il religioso – che Berlusconi si scottasse le dita proprio a Napoli perché né la semplificazione dei fatti né il decisionismo giovano, la determinazione sì".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy