ASSEMBLEA CEI: CARD. BAGNASCO, IL RICORDO DEL VIAGGIO DEL PAPA NEGLI USA

"Quell’«Io mi vergogno» con il quale s’è caricato dell’umiliazione e del dolore della Chiesa tutta per lo scandalo causato dai sacerdoti accusati di pedofilia, è stato come l’inizio della rinascita, il riavvio di un cammino nuovo, che ha finito per coinvolgere le stesse persone a suo tempo vittime degli scandali": con queste parole, riferite al recente viaggio di Papa Benedetto XVI negli Stati Uniti e alle scuse da lui formulate per i casi di abusi sessuali, il card. Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, ha voluto sottolineare il primo degli argomenti affrontati nella sua prolusione ai lavori della 58ª assemblea generale dei vescovi italiani, che si è aperta questo pomeriggio in Vaticano. Dopo aver salutato i nuovi vescovi che nel corso dell’anno sono entrati a far parte della Conferenza episcopale italiana e aver ricordato quelli che hanno lasciato l’incarico pastorale come pure i defunti, Bagnasco ha richiamato "l’ammirazione" del Papa "per l’esperienza di libertà che fin dalle origini è in atto in quella grande Nazione" (gli Usa, ndr), "dove lo Stato è volutamente e decisamente laico, ma proprio per una volontà religiosa, per dare autenticità alla religione".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy