REATO IMMIGRAZIONE CLANDESTINA: MONS. RUPPI (LECCE), "CONIUGARE SICUREZZA E ACCOGLIENZA" (2)

"Conosciamo migliaia di assistenti di anziani, chiamate badanti, che svolgono un lavoro prezioso, per molti versi anche insostituibile. Tale lavoro va giustamente sanato, regolarizzato per evitare il lavoro nero e la speculazione sociale, come sembra voler fare il nuovo Governo". "L’immigrazione clandestina – ha concluso mons. Ruppi – va fermata; i campi nomadi irregolari e squallidi vanno sanati e vanno, se necessario, eliminati; le nostre città hanno bisogno di sicurezza, ma tutto questo non va conseguito con l’oppressione morale e sociale, con il rischio di cadere in un facile razzismo, che contrasta visibilmente con la nostra civiltà giuridica e soprattutto con il doveroso sentire cristiano della stragrande maggioranza del popolo italiano".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy