EURO 2008: SVIZZERA, CHIESE "IN CAMPO". IMAM, RABBINI E PRETI CONTRO I PARLAMENTARI

Anche le chiese svizzere scendono in campo per i prossimi Europei di calcio che si svolgeranno in Austria e Svizzera dal 7 al 29 giugno. Ma più che una partita sarà un incontro di preghiera ecumenico che avrà luogo il 25 maggio a Zurigo presso la cattedrale Grossmünster dove si raduneranno persone di diverse origini per pregare insieme affinché il campionato si svolga pacificamente in un clima d’amicizia e per le centinaia di volontari che aiuteranno a garantire tutto ciò. "Chiesa 08 – in ballo da 2008 anni" è lo slogan scelto per l’occasione. La funzione sarà presieduta dagli incaricati della Federazione delle Chiese evangeliche della Svizzera (Sek), Christoph Sigrist e della Conferenza episcopale svizzera (Sbk), Stefan Roth. Interverrà in qualità di ospite il ministro per lo sport, Samuel Schmid. E due giorni dopo, il 27 maggio, alle 19.30 la squadra "FC Religionen", composta da rabbini, sacerdoti e imam, disputerà a Berna una partita contro la "FC Nationalrat", una squadra composta da parlamentari svizzeri. È previsto un intervento da parte dell’ex presidente del Consiglio federale elvetico, Adolf Ogi, sul tema "Il calcio come pacificatore". La serata verrà inaugurata da Thomas Wipf, presidente del Consiglio svizzero delle religioni e presidente del consiglio del Sek.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy