INGHILTERRA: EMBRIONI IBRIDI. CLOVIS (PRO LIFE), "GOVERNO PRIVO DI MORALITÀ"

"Abbiamo un governo molto secolare che ha perso ogni senso di moralità. Qualsiasi cosa che potrebbe risultare utile dal punto di vista scientifico viene promossa senza considerazioni di tipo etico". E’ il duro commento rilasciato al Sir da Greg Clovis, direttore di "Human Life International Uk", associazione cattolica del movimento per la vita, relativo alla legge sugli embrioni ibridi approvata ieri dal parlamento britannico nonostante l’opposizione della Chiesa cattolica e di una buona parte delle altre chiese cristiane. La nuova normativa permette la generazione di embrioni umani animali e consentire di concepire un bambino senza che abbia un padre. "Il governo vuole dare agli scienziati la possibilità di generare embrioni clonati metà umani metà animali – spiega Clovis – una categoria di subumani che possa servire come materiale a vantaggio di altri membri della famiglia umana. Esiste anche la possibilità, introducendo embrioni metà umani e animali, che delle malattie passino dagli animali agli uomini ma questo rischio viene ignorato". "Il governo ha investito molto in queste ricerche perché spera che la Gran Bretagna sia il primo Paese a coglierne i vantaggi. Purtroppo – conclude – nessuno dice che la ricerca sulle cellule staminali adulte ha portato a 73-75 metodi di ricerca diversi mentre quella sulle cellule embrionali non ha portato a nulla e non è certo che lo farà".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy