UE: KOVACS (COMMISSIONE), "LA CONTRAFFAZIONE MINACCIA LA SALUTE E L’ECONOMIA" (2)

Riguardo i singoli prodotti ritirati dalle autorità doganali europee, diminuiscono per quantità assolute le sigarette e i cd/dvd, mentre aumentano i cosmetici e i prodotti per l’igiene (+264%), i giochi (+98%), i medicinali (+51%). La Cina resta il paese dal quale provengono le maggiori quantità di prodotti sequestrati, pari al 60% del totale. Georgia e Turchia vengono segnalati come paesi produttori di alcune categorie di beni, in particolare per l’igiene. Da Svizzera, India ed Emirati Arabi provengono invece la maggior parte dei medicinali illegali. Solamente le sigarette comprendono il 35% delle quantità totali di beni sequestrati, seguite dai medicinali (22%). Il rapporto della Commissione indica poi un altro capitolo di intervento: "La pirateria informatica e mediante internet di opere protette dai diritti d’autore, in particolare la musica, i film e i software, sono ugualmente soggetti preoccupanti", benché gli interventi in questi ambiti siano ancora difficili da effettuare.” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy